martedì 25 aprile 2017

Ciambellone al cocco

A me il cocco piace molto ma non faccio spesso dolci al cocco perché mi risultano stucchevoli, troppo dolci, troppo spessi al palato, mi stancano subito. Ieri in un raptus di voglia di fare una torta e con l'intenzione esatta di utilizzare quel che avevo in credenza da smaltire (il cocco grattugiato) ho preparato questo ciambellone sofficissimo e delicatissimo, la ricetta è presa dal libro di Donna Hay "Stagioni", seguita passo per passo tranne nella glassa di copertura, lei ha nappato con una spessissima glassa bianca preparata con tantissimo zucchero a velo, io ho bagnato la torta con una leggerissima glassa trasparente al limone, che ha inumidito e profumato la ciambella. È un dolce semplice, perfetto a colazione e a merenda, vi conquisterà nella sua delicatezza e sofficezza.



Ingredienti

250 gr burro morbido
270 gr zucchero
1/2 fialetta aroma vaniglia o 1 cucchiaino estratto vaniglia
4 uova
300 gr farina
1 bustina lievito
60 gr cocco disidratato
250 ml latte

Bagna
60 gr zucchero a velo
1/2 limone succo
1 cucchiaino acqua

Accendete il forno a 160*

Montate il burro con lo zucchero e la vaniglia in un robot o nella planetaria, dovete ottenere un composto leggero e cremoso, unite un uovo alla volta e montate finché le uova sono ben incorporate. 
Aggiungete la farina col lievito, il cocco e il latte, amalgamate per bene fino ad ottenere un composto omogeneo. Oliate uno stampo a ciambella scanalato, versate l'impasto, livellatelo e infornate per 1 ora,controllate la cottura con uno stuzzicadenti. Fate riposare il dolce nello stampo per 10 minuti poi sformatelo e lasciatelo raffreddare completamente. In una ciotolina sciogliete lo zucchero a velo col succo del limone e l'acqua, spennellate il ciambellone con la bagna profumata. 

martedì 18 aprile 2017

Torta di riso dolce

Dopo anni di pastiera, quest'anno per Pasqua avevo voglia di cambiare e di preparare una torta di riso dolce, all'inizio pensavo di fare una pastiera di riso con la pasta brisèe già pronta, al momento di mettermi all'opera invece ho rinunciato alla ricotta e il risultato è questa torta di riso deliziosa, fresca, leggera, cremosa, profumata, non troppo dolce, come piace a me. La ricetta è semplicissima, preparatela il giorno prima così e se gradite conservatela pure in frigo, per un effetto davvero rinfrescante! 





Ingredienti

1 rotolo di pasta brisèe rotondo
5 dl latte intero
125 gr riso arborio
1 pizzico di sale
1 limone non trattato la scorza intera
1 cucchiaino di fiori d'arancio
100 gr zucchero
3 uova battute
3 cucchiai marmellata albicocche
Zucchero a velo q.b.

Rivestite uno stampo basso da crostata con la brisèe, eliminate il bordo eccedente se volete creare la grata come ho fatto io, altrimenti arrotolate il bordo a cordoncino, bucherellate il fondo con una forchetta e mettete in frigo a riposare. In un pentolino portate a ebollizione il latte con il riso, il sale, la scorza di limone e i fiori d'arancio, cuocete a fuoco medio per 25 mescolando ogni tanto con un cucchiaio di legno, se dovesse asciugare troppo il riso aggiungete un po' di latte, dovrete ottenere una crema unta e appiccicosa. Togliete dal fuoco, eliminate la scorza del limone e fate raffreddare, poi unite le uova e lo zucchero, amalgamate fino ad ottenere un composto omogeneo. Prendete la brisèe dal frigo, spalmate sul fondo la marmellata in modo omogeneo, poi versate il riso e livellatelo, decorate a grata con le strisce di pasta se le avete tenute da parte. Cuocete in forno caldo a 180* per 50 minuti circa, finché la superficie è dorata, togliete dal forno e fate raffreddare la torta. Prima di servirla spolverizzatela con lo zucchero a velo.

domenica 16 aprile 2017

Brisèe di asparagi e feta gluten free



Oggi è Pasqua e anche se questa torta non l'ho preparata oggi è perfetta per il periodo, ideale da portare domani nei vostri pic-nic di Pasquetta o per le vostre scampagnate all'aperto. Ho utilizzato la pasta brisèe senza glutine per la prima volta, perché l'ho preparata per una festa dove c'era una persona intollerante al glutine, ovviamente potete farla con una brisèe normale o anche con una pasta sfoglia, il risultato è garantito in tutti i casi.


Ingredienti

1 rotolo di pasta brisèe gluten free
1 mazzo di asparagi medi
100 gr feta
2 uova
Sale e pepe q.b.
1,5 dl panna
2 cucchiai parmigiano grattugiato 
Qualche foglia di basilico

Eliminate la parte dura degli asparagi, tagliateli a pezzetti ma tenete le punte integre e tagliatele a metà per la lunghezza. Lessate gli asparagi in acqua bollente salata per 5 minuti, scolateli e metteteli da parte. Foderate uno stampo da crostata con la brisèe, bucherellate il fondo e adagiate gli asparagi, tagliate a cubetti la feta e mettetela sopra gli asparagi, aggiungete anche le foglie spezzettate del basilico. Sbattete le uova con sale e pepe, unite il parmigiano e la panna e amalgamate fino ad ottenere una bella cremina densa, versatela sulla brisèe e infornate a 180* per circa 20/25 minuti, finché avrà formato una bella crosticina dorata. Servitela calda o fredda, come più gradite. 

domenica 2 aprile 2017

Cheesecake al cioccolato

Mi sono svegliata con questa voglia stamattina, fare una torta diversa dalle mie solite, una specie di cheesecake perché il formaggio la ricorda ma la base è di torta non di biscotti. Una base cioccolatosa compatta con una superficie cremosa e golosa al Philadelphia, per dirla breve...una libidine! La ricetta originale che ho trovato in rete prevedeva la ricotta ma io ho optato per il Philadelphia, perché quello avevo a disposizione e perché sapevo di non sbagliare, è il formaggio perfetto della cheesecake!
L'ho cucinata senza un perché, senza un'occasione speciale, solo per la voglia di farla e condividerla con le persone che amo, è veloce e semplicissima da realizzare, ecco qua la ricetta.




Ingredienti 

Per la base

300 gr farina
1 1/2 cucchiaio cacao amaro
200 gr zucchero
140 gr burro fuso
2 uova
50 gr panna 
1/2 bustina lievito
1 pizzico di sale

Crema al formaggio

350 gr Philadelphia 
2 uova
130 gr panna
50 gr zucchero
Cacao per spolverare q.b.

Montate le uova con lo zucchero finché diventano chiare e spumose, aggiungete il burro fuso raffreddato, la farina, il lievito, il sale e il cacao, amalgamate e unite la panna, lavorate fino ad ottenere un composto morbido ma compatto. Ungete e infarinate una teglia da 22 cm, compreso il bordo, versate l'impasto e livellatelo. In una ciotola lavorate il formaggio con un cucchiaio, aggiungete le uova, lo zucchero e la panna, amalgamate fino ad ottenere una cremina senza grumi, versatela sulla base al cioccolato e infornate a 180* per circa 40/45 minuti. Sfornate la torta e fatela raffreddare, sformatela e spolverizzatela col cacao sceso da un setaccino.

sabato 25 marzo 2017

Kouglof alla banana e yogurt

A casa mia le banane non mancano mai, ne mangio una al giorno ma a volte capita che ne acquisto troppe e allora iniziano a maturare troppo e quando sono nere la mia soluzione è sempre preparare un dolce per la colazione. Ho scelto lo stampo da kouglof per la cottura in forno ma potete benissimo utilizzare un altro tipo di stampo, tipo plumcake o ciambella classica. È un dolce soffice, profumato, c'è anche il cardamomo nell'impasto, se non vi piace non mettetelo, si mantiene bene per molti giorni se ben conservato in carta alu.



Ingredienti 

3 banane
2 uova grandi
200 ml yogurt dolce
135 ml olio oliva delicato
325 gr farina
200 gr zucchero di canna
1 1/2 cucchiaino lievito
1 cucchiaino bicarbonato
1 cucchiaino cardamomo in polvere
Zucchero a velo

Accendete il forno a 180*

Schiacciate le banane con una forchetta o se lavorate nella planetaria con la spatola piatta, aggiungete un uovo alla volta, poi lo yogurt, l'olio e mescolate finché sia tutto ben amalgamato. In una ciotola mischiate la farina con il lievito, il bicarbonato e il cardamomo, poi unite delicatamente alla miscela liquida, lavorate fino ad ottenere un impasto morbido. Oliate e infarinate uno stampo da kouglof o da plumcake o da ciambella, versate l'impasto, livellatelo e infornate per 45 minuti circa. Controllate la cottura con uno stuzzicadenti prima di sfornarlo. Fate raffreddare nello stampo, rovesciatelo su un piatto da portata e spolverizzate con lo zucchero a velo.

venerdì 24 marzo 2017

Zuppetta di noodles al latte di cocco e pak choi

Questa è una ricetta molto stile thai, preparata per il mio amico vegano in occasione di una cena tutta veg. Sono partita con la voglia di cucinare il pak choi, sapete cos'è? È un tipo di cavolo cinese che assomiglia molto alla nostre bieta, solo più tondeggiante, ha un sapore delicato, foglie spesse e verdi e le coste bianche e croccanti, non ha sapore e odore di cavolo. È ricco di fibre, vitamina C, K e del gruppo B, sali minerali ed ha un'azione anti colesterolo ed è ricco di antiossidanti e caroteni, tanti buoni motivi per consumarlo in cotture brevi che mantengono inalterate le benefiche proprietà.
A me piace utilizzarlo in piatti dal sapore asiatico, come in questa ricetta con zenzero, latte di cocco, lime e peperoncino, la preparazione è semplice e veloce ma il suo gusto delicato e deciso nello stesso tempo vi sorprenderà.



Ingredienti per 4

2 cespi di pak choi
200 ml latte di cocco
100 ml brodo vegetale
1 cucchiaino curry 
1 scalogno tritato
1 pezzetto di zenzero a vostro piacere 
1 lime
1 peperoncino fresco
8 nidi di noodles

In un pentolino portate a ebollizione il latte di cocco con il curry e il brodo vegetale. Intanto eliminate la base dura del pak choi, lavatelo e tagliatelo a listarelle, versatelo nel latte di cocco, aggiungete lo scalogno tritato, lo zenzero grattugiato, il succo del lime e il peperoncino a fettine o solo i semi, come preferite. Cuocete a fuoco moderato coperto per circa 20 minuti. Cuocete i noodles in acqua bollente salata secondo le indicazioni sulla confezione, scolateli e versateli nella zuppa di cocco. Aggiustate di sale o zenzero se necessario. Servite caldo.

giovedì 23 marzo 2017

Dolce vegano all'ananas e mandorle

La portata più difficile nella cucina vegana, a mio parere, è il dessert! Riuscire a cucinare un dolce buono e goloso senza uova, senza burro, senza latte, senza panna, non è così evidente, soprattutto se hai una cena con un amico vegano e vuoi deliziarlo con qualcosa di diverso da una macedonia o un sorbetto. Questo dolce all'ananas è qualcosa di sorprendente, fresco, goloso, leggero, un piacere per i vegani e non solo, sfido chiunque all'assaggio e a capire che non ci sono ingredienti "incriminati". I miei ospiti hanno apprezzato tantissimo.
Io ho preparato il dolce il giorno prima della cena, se lo preparate per lo stesso giorno fatelo raffreddare in frigo per almeno due ore.


Ingredienti

Per il biscotto

100 gr farina di riso
100 farina integrale
70 gr zucchero di canna
1 bustina vanillina
1 pizzico di sale
70 gr olio di cocco
60 gr latte di cocco

Per il cremoso all'ananas

1/2 ananas fresco pulito
120 gr latte di cocco
40 gr zucchero
30 gr fecola di mais
1/2 cucchiaino agar agar 
3 cucchiai mandorle a lamelle
1 cucchiaio zucchero di canna

Iniziate col biscotto, accendete il forno a 180*

Unite alla farina lo zucchero, il sale e la vaniglia. Sciogliete a fuoco dolce l'olio di cocco e unite il latte di cocco (agitate il cartone prima di aprirlo). Aggiungete il composto liquido al secco e mescolate fino ad ottenere una pasta morbida e amalgamata, rivestite di carta forno uno stampo rettangolare di 23 cm x 15 cm (più o meno), stendete l'impasto allo stesso livello, punzecchiate lo con una forchetta e infornate per circa 20 minuti. Fatelo raffreddare.

Tagliate l'ananas a cubetti, in un mixer o in un boccale frullatelo con il latte di cocco e lo zucchero, unite la fecola e miscelate, versate il composto in un pentolino e aggiungete l'agar agar, portate ad ebollizione a fuoco dolce, poi togliete da fuoco e fate raffreddare. Versate la crema sul biscotto e mettete in frigo a rapprendere. 
Al momento di servire tagliate il dolce a cubi, caramellate le mandorle con lo zucchero in un padellino, quando sono dorate, toglietele dal fuoco e decorate il dolce.