giovedì 26 gennaio 2017

Pasta al forno gluten free

Ho cucinato per la prima volta una pasta al forno completamente senza glutine, l'occasione è stata per un compleanno tra amiche una delle quali era celiaca, ho cercato quindi un modo per accontentare tutte, tenendo in considerazione l'allergia al glutine dell'unica ospite "gluten free". La pasta al forno era un piatto desiderato e di conseguenza ho adattato tutti gli ingredienti a partire dalla pasta, ho scelto quella integrale di riso e la besciamella l'ho preparata con la maizena, il risultato è stato eccezionale, una pasta al forno classica con lo stesso sapore di quella tradizionale, le ragazze hanno apprezzato e la celiaca è stata felice di mangiare un piatto uguale alle sue amiche, ecco qua la ricetta. 



Ingredienti per 8 persone

600 gr di penne di riso integrale
200 gr di piselli surgelati
Una noce di burro
1 mozzarella 
120 gr prosciutto cotto
Parmigiano grattugiato q.b.
Sale e pepe q.b.
Olio oliva q.b.

Besciamella

100 gr burro
1 litro latte intero a temperatura ambiente
90 gr maizena
Un pizzico di noce moscata 
Sale e pepe q.b.

Lessate la pasta in acqua salata secondo i tempi riportati sulla confezione, scolatela e conditela con un giro di olio. In una padella cuocete i piselli con il burro a fuoco medio fino a che diventano teneri, salate e pepate, metteteli da parte. Preparate la besciamella. In una pentola fate sciogliere il burro dolcemente, aggiungete la farina facendola scendere da un colino, amalgamate con una frusta così che non si formino grumi, quando sarà una cremina aggiungete piano piano il latte e continuate a girare con la frusta, salate, pepate e unite la noce moscata. Cuocete la besciamella continuando a mescolarla con un mestolo di legno, finché si addensa, ci vorranno circa 10 minuti, aggiustate di sale se necessario. Quando è pronta aggiungetele i piselli e amalgamate tutto. Ungete il fondo di una pirofila con un filo d'olio, versate uno strato abbondante di penne, coprite con la besciamella, guarnite con la mozzarella a pezzetti e il prosciutto tagliato finemente, poi spolverizzate un bello strato di parmigiano. Coprite con un altro strato di pasta e procedete con lo stesso sistema fino ad esaurire gli ingredienti. 
Infornate la teglia coperta con un foglio di alluminio a 200* per 15 minuti, togliete l'alu e fate gratinare ancora per 5 minuti, fino a che si formi una bella crosticina. 


venerdì 20 gennaio 2017

Torta salata ricotta, piselli e speck


Le torte salate mi salvano sempre in qualunque occasione, sono la mia comfort zone, che siano per un aperitivo o per un pasto veloce o come antipasto, mi danno sempre grande soddisfazione, soprattutto quando riesco ad improvvisare con quello che ho in frigorifero. Oggi ho preparato questa versione con piselli e ricotta, lo speck aiuta a smorzare il dolce dei piselli e le dà un carattere più deciso, a guardarla e mangiarla sembra già di essere in primavera. 


Ingredienti 

1 rotolo pasta sfoglia rotondo
250 gr ricotta 
2 uova 
1,5 dl panna 
2 cucchiai parmigiano grattugiato 
Sale e pepe q.b.
1 scalogno
2 cucchiai olio oliva
200 gr piselli surgelati 
1 pizzico di timo secco
100 gr speck 

Accendete il forno a 190*

Sbucciate lo scalogno, tagliatelo a metà e poi a fettine, fatelo appassire in un tegame basso con l'olio, aggiungete i piselli, salate, pepate e cuocete a fuoco moderato per circa 10 minuti, se necessario bagnate con un pochino d'acqua per non farli attaccare. Unite il timo se gradite. Mettete da parte i piselli e preparate il ripieno. In una ciotola lavorate la ricotta con le uova, il parmigiano, sale e pepe, formate una cremina omogenea e incorporate i piselli. Stendete la pasta sfoglia con la sua carta in una teglia bassa, bucherellate il fondo coi rebbi di una forchetta, stendete tre fette di speck e versate il ripieno, completate la superficie della torta con il resto dello speck a pezzetti. 
Cuocere per circa 20/25 minuti, finché la superficie è dorata e la pasta croccante. 
Servite calda, tiepida o anche fredda. 

lunedì 19 dicembre 2016

Vellutata di cavolfiore verde allo zenzero e limone con gamberi

È tanto che non scrivo, sono sempre di corsa, il Natale è sempre un stress per tutti, il tempo scorre veloce e le cose da fare sono sempre troppe, ma se una ricetta merita un post riesco a dedicarmi un momento per pubblicarla. Ho comprato un cavolfiore verde, bellissimo e ieri sera ho preparato questa vellutata buonissima, lo zenzero e il limone la rendono fresca e speciale, io ho aggiunto dei gamberi saltati in padella ma sono ovviamente facoltativi.


Ingredienti per 2 persone

1 cavolfiore verde
1 spicchio aglio
1 cucchiaio olio evo
1 pezzetto di zenzero 
1 limone
8 dl acqua 
Sale e pepe q.b.
20 gamberi già cotti
Olio evo q.b.

Lavate il cavolfiore e pulitelo dalle foglie, separate le cimette ed eliminate il tronco duro, versatelo in una pentola con il cucchiaio di olio e lo spicchio d'aglio, aggiungete lo zenzero tagliato a fettine e il succo di mezzo limone, coprite con l'acqua e aggiustate di sale e pepe. Cuocete coperto a fuoco medio per circa 20 minuti, finché il cavolfiore sia morbido, nel frattempo lavate ed asciugate i gamberi, saltateli in padella con un filo di olio, sale e pepe, spruzzateli con il succo del limone restante. 
Frullate il cavolfiore con un minipimer, aggiustate di sale se necessario, versate la vellutata nelle fondine, adagiate i gamberi e completate con un giro di olio e una macinata di pepe.

venerdì 25 novembre 2016

Mini muffins cappuccino

I dolcetti più facili del mondo sono i muffins, a mio parere, questi li ho preparati per un buffet di mezza mattina, tra dolce e salato, mi piaceva l'idea di avere un boccone dolce che ricordasse il caffè della mattina e questi muffins sono davvero speciali nella semplicità dell'esecuzione e nel gusto deciso. La ricetta è la dose giusta per 12 muffins, io ne ho fatti 50 mini.


Ingredienti

120 gr zucchero di canna
2 uova
Un pizzico di sale
1 dl latte
1 dl panna
1 cucchiaio di caffè solubile
2 cucchiai acqua bollente
180 gr farina 
2 cucchiaini lievito
1 cucchiaino bicarbonato 
Cacao in polvere q.b.

Accendete il forno a 180*

Montate le uova con lo zucchero e il sale, poi aggiungete il latte e la panna, in una tazzina sciogliete il caffè con l'acqua bollente e unitelo al composto, infine incorporate la farina col lievito e il bicarbonato, amalgamate gli ingredienti fino ad ottenere un composto omogeneo. Versate due cucchiaini di impasto nei pirottini da minimuffins e cuocete per circa 12/15 minuti, se fate dei muffins regolari in una teglia da 12 cuoceteli per 25 minuti, controllate sempre la cottura con uno stuzzicadenti. Fate raffreddare e spargete i muffins con cacao spolverizzato da un setaccino.

mercoledì 9 novembre 2016

Torta di indivia belga, brie e mela verde



Oggi ho preparato questa insolita torta salata, avevo già abbinato la mela col brie e l'abbinamento è perfetto, ho voluto fare una variante e ho aggiunto l'indivia belga. Il procedimento è il solito delle torte salate mie, l'indivia l'ho saltata brevemente in padella, ecco la ricetta.


Ingredienti 
1 rotolo pasta sfoglia
3 cespi indivia belga
1/2 mela Granny Smith
1 cucchiaio olio evo
Sale e pepe q.b.
130 gr brie
2 uova intere 
2 cucchiai Parmigiano grattugiato 
1 dl panna 

Accendete il forno a 180*

Spuntate l'indivia ed eliminate il torsolo centrale duro, tagliatela a listarelle, lavatela e strizzatela, infine saltatela in padella per pochi minuti con l'olio, sale e pepe, deve ammorbidirsi ma non spappolarsi. Adagiate la sfoglia con la sua carta in una teglia bassa da crostate, bucherellate il fondo e adagiate la belga. Lavate ed eliminate il torsolo alla mela, tagliate mezza mela a cubetti con la buccia e spargeteli sull'insalata, completate lo strato con il brie sempre a cubetti. Sbattete le uova con sale e pepe, il parmigiano e la panna, quando avrete ottenuto una cremina omogenea versatela sulla torta. Infornate per 20/25 minuti, finché la superficie è bella dorata. Servitela calda o tiepida, come vi piace. 

mercoledì 2 novembre 2016

Mousse di cachi


Amo i cachi, li ho sempre amati fin da bambina, hanno pochissima reperibilità durante l'anno, il loro mese è ottobre e questa mousse è un perfetto dessert d'autunno, semplice e delicato, dedicato a chi ama la dolcezza di questo frutto. 


Ingredienti per 8 bicchierini 

3 cachi maturi 
1 caco persimon per la decorazione 
1/2 limone il succo
1 cucchiaio liquore all'arancia (facoltativo)
200 ml panna 
2 cucchiai zucchero 
1 bustina di gelificante istantaneo 

Lavate i tre cachi e sbucciateli, prelevate la polpa con un cucchiaio e versatela nel boccale del minipimer o in un frullatore, aggiungete il succo del limone, il liquore se lo desiderate e un cucchiaio di zucchero, frullate fino ad ottenere una crema omogenea, aggiungete la bustina di gelificante e frullate ancora. Montate la panna ben soda con il restante zucchero, aggiungetela delicatamente alla purea di cachi finché non sia ben incorporata, fate riposare in frigo per almeno 2 ore. Con un sac à poche distribuite la mousse nei bicchierini e decorate con una fetta di caco persimon. Io l'ho servita con una lingua di gatto. 

martedì 1 novembre 2016

Mousse al caffè

Domenica ho cucinato per una serata di degustazione tartufo e questa mousse al caffè è stata il dolce insieme a una mousse di cachi e a un cubetto di brownie, un tris di dolci autunnali, perfettamente adeguato al menù e alla stagione. La base è la crema al mascarpone del tiramisù ma aromatizzata con caffè e liquore al caffè, se non desiderate l'alcool non mettetelo, per me è il tocco che la rende speciale ma non è obbligatorio, servitela in una tazzina da caffè con un chicco di caffè ricoperto al cioccolato o dei biscottini tipo lingue di gatto, anche un ciuffo di panna se vi piace.



Ingredienti per 8 tazzine

250 gr mascarpone
2 uova
4 cucchiai zucchero a velo
2 cucchiai caffè solubile
2 cucchiai liquore al caffè 
Un pizzico di sale
2 cucchiai zucchero 
8 chicchi di caffè ricoperti di cioccolato

Separate i tuorli dagli albumi, sbattete il mascarpone con i tuorli e lo zucchero a velo fino ad ottenere una crema morbida ed omogenea. Scaldate in un pentolino il liquore, togliete dal fuoco e unite il caffè solubile, fatelo sciogliere girandolo con un cucchiaino, aggiungetelo alla crema e amalgamate.
Montate a neve gli albumi con il pizzico di sale e lo zucchero, incorporateli delicatamente al mascarpone fino ad ottenere una mousse soffice. Fatela riposare in frigo per almeno due ore coperta.
Servitela nelle tazzine da caffè decorata con un chicco o un ciuffo di panna.