share it

lunedì 22 giugno 2015

Torta al cioccolato e mandorle con le ciliegie

Siamo in piena stagione di ciliegie, io le adoro, nature, nei dolci, nelle insalate, le metterei ovunque...ieri ho fatto questa torta al cioccolato con le ciliegie, molto cioccolatosa e golosa, morbida e succosa, se amate il connubio cioccolato e ciliegie ne rimarrete entusiasti come me, è semplicissima.


Ingredienti 

180 gr burro
160 gr zucchero 
200 gr cioccolato amaro
4 uova
120 gr farina
100 gr mandorle in polvere
1/2 cucchiaino lievito
350 gr ciliegie 
3 cucchiai marmellata ciliegie 

Accendete il forno a 180*

Sciogliete il cioccolato a bagnomaria. Montate il burro con lo zucchero finché non è ben spumoso, poi aggiungete il cioccolato fuso e amalgamate, unite un uovo alla volta, la farina col lievito e le mandorle, lavorate il composto fino a che sia ben omogeneo. Imburrate una tortiera da 24 cm e coprite il fondo con carta forno, versate metà impasto, lavate e snocciolate le ciliegie, tagliatele a metà e adagiatene 250 gr uniformemente sulla superficie, coprite con il resto dell'impasto, livellate e infornate per 40 minuti circa (controllate la cottura con uno stuzzicadenti).
Fate raffreddare la torta su una gratella e quando è fredda sformatela e ricopritela con la marmellata, poi decorate il bordo con il resto delle ciliegie tagliate a metà.

domenica 21 giugno 2015

Crostata di ricotta e mirtilli sciroppati

Questa crostata l'ho preparata da portare a una grigliata tra amici, volevo fare un dolce semplice ma estivo, fresco e che sopportasse la calura, con la crostata non si sbaglia mai ma non volevo la solita con la marmellata, volevo fare qualcosa di speciale, la ricotta è stata la prima idea e i mirtilli sciroppati erano nella mia credenza da molto tempo e cercavano una ricetta giusta a cui accompagnarsi, ecco fatto, sodalizio perfetto, è nata così questa torta, una vera delizia.




Ingredienti

Per la frolla

250 gr farina
100 gr zucchero 
120 gr burro
1 uovo e 1 tuorlo 
Un pizzico di sale

Per il ripieno 

500 gr ricotta
1 uovo
120 gr zucchero
Un vasetto da 360 gr di mirtilli sciroppati
3 cucchiai di sciroppo

Preparate la frolla a mano o in una planetaria, montate il burro con lo zucchero poi aggiungete la farina, l'uovo e il tuorlo e il pizzico di sale, lavorate gli ingredienti fino ad ottenere un impasto sodo e compatto, formate una palla, avvolgetela nella pellicola e fatela riposare in frigo per 30 minuti.
Accendete il forno a 170*.
Bagnate e strizzate un foglio di carta forno, adagiate l'impasto, copritelo con la pellicola e stendetelo col matterello fino ad ottenere la misura dello stampo da crostata, eliminate la pellicola e adagiate la base di frolla con la carta nello stampo, bucherellate il fondo con i rebbi di una forchetta e infornate per 10 minuti. 
Nel frattempo preparate il ripieno. In una terrina lavorate la ricotta con lo zucchero e l'uovo, scolate i mirtilli e conservate un po' di sciroppo, aggiungete 3 cucchiai di sciroppo alla ricotta e quando saranno trascorsi i 10 minuti di cottura in bianco estraete la base e riempitela con la crema di ricotta, infine aggiungete i mirtilli e qualche goccia di sciroppo per decorare. Infornate per 20 minuti circa, finché la frolla non risulti dorata. Fate raffreddare la crostata e se non la mangiate subito conservatela in frigo coperta con carta alu (io l'ho preparata con un giorno d'anticipo). 

domenica 14 giugno 2015

Tartare di melone al marsala con bresaola, robiola e mandorle

È un periodo che mi piace fare tutto a dadini...infilare gli ingredienti preparati nel coppapasta e decorare...riduco qualsiasi alimento in tartare e l'effetto è sempre bellissimo, piatti che sembrano opere d'arte, con pochissimo sforzo. Stasera avevo mezzo melone e mi è balenata subito l'idea di ridurlo in tartare, non avevo il prosciutto crudo, suo classico abbinamento, ma avevo la bresaola e anche della robiola, il piatto si è creato da sè, eccolo qua!




Ingredienti per 4

1/2 melone
1 pizzico di Fleur du del
1 cucchiaio di Marsala
50 gr bresaola
1 robiolina 
10 mandorle 
Insalata mista q.b.
Olio evo q.b.
Aceto balsamico q.b.

Eliminate i semi dal melone e sbucciatelo, tagliatelo a dadini piccolissimi, mettetelo in un piatto e conditelo col Fleur du sel e il Marsala. Tritate la bresaola e lavate l'insalata, preparate i piatti singolarmente, mettete il coppapasta nel centro del piatto e riempitelo con due cucchiai di tartare, poi coprite con uno strato di bresaola e terminate con un cucchiaio di melone. Con due cucchiaini prelevate un po' di robiola e formate una querelle che adagerete sulla tartare, tritate grossolanamente le mandorle. Terminate il piatto con l'insalatina condita con sale, olio e aceto e spolverizzate tutto con le mandorle tritate.


martedì 9 giugno 2015

Insalata di lenticchie con pesche, barbabietole, radicchio rosso e mozzarella di bufala

La cucina dell'estate mi piace, veloce, fresca, sana...adoro la frutta estiva e mi piace aggiungerla alle insalate, anche alle lenticchie, non è poi così strano come può sembrare. Il bello di questa insalata è che si presta come antipasto, come piatto unico, come contorno...e si può preparare con largo anticipo e tenerla in frigo, sarà buona anche il giorno dopo se vi avanza...eccola qua!


Ingredienti per 4 persone

200 gr lenticchie brune piccole
1 foglia di alloro
Un pizzico di sale grosso
2 pesche noci
1/2 cespo radicchio rosso
1 barbabietola cotta
1 mozzarella di bufala
Sale e pepe q.b
3 cucchiai olio evo
1 cucchiaio aceto balsamico
Crema balsamica per decorare (facoltativa)

Risciacquate a lungo le lenticchie in un colino, mettetele in una casseruola con acqua fredda e la foglia di alloro, dal bollore calcolate 20/25 minuti di cottura e sul finale aggiungete il pizzico di sale. Scolatele e passatele sotto l'acqua fredda, mettetele in un'insalatiera ed eliminate la foglia di alloro. Tagliate a striscioni e il radicchio, lavatelo e strizzatelo, aggiungetelo alle lenticchie, lavate le pesche eliminate il nocciolo e tagliatele a cubetti, tagliate a cubetti anche la barbabietola e la mozzarella, aggiungete tutto alle lenticchie. Preparate la vinagrette con sale, pepe, olio e aceto, condite l'insalata e mettetela pure in frigo se la volete gustare fredda o se la preparate in anticipo. Al momento di servirla nel piatto decoratela con la crema balsamica.

domenica 10 maggio 2015

Pizza bianca con formaggio di capra, pomodorini cherries e salmoneaffumicato

La pizza bianca non la faccio mai, ma l'altra sera ho voluto farla in questo modo, con la feta e del formaggio di capra morbido, pomodorini e salmone, avevo voglia di qualcosa di diverso, non della solita pizza. Io ho preparato l'impasto ma se siete di fretta potete tranquillamente usare la pasta già pronta, vi lascio comunque le dosi per l'impasto.


Ingredienti pasta 

200 gr farina bianca
10 gr lievito di birra fresco
2 cucchiai olio evo
1 cucchiaino sale
2 dl circa acqua tiepida 

In una planetaria o su un piano di lavoro versate la farina, aggiungete il sale, l'olio e il lievito sciolto in un poco d'acqua tiepida, lavorate gli ingredienti aggiungendo man mano l'acqua finché non otterrete un impasto sodo e liscio. Mettetelo in una ciotola, copritelo con un canovaccio e fatelo lievitare per un'ora.

Ingredienti 

150 gr feta
100 gr formaggio morbido di capra tipo Chavroux
10/12 pomodorini cherries
Una grattata di pepe
1 cucchiaino erbe miste secche o origano
2 cucchiai olio evo
100 gr salmone affumicato

Acçendete il forno a 200*

Ungete una teglia bassa con un filo d'olio e stendete la pasta sottilmente, bucherellate il fondo. Amalgamate i formaggi con l'olio formando una cremina, pepate e unite le erbe o l'origano, spalmate il composto sulla pasta, lavate e tagliate a metà i pomodorini, adagiateli sul formaggio col lato tagliato verso l'alto, infornate per 20 minuti circa, finché vedete i bordi della pizza dorati. Togliete dal forno e completate con le fette di salmone tagliate a listarelle.


mercoledì 6 maggio 2015

Tartare di tonno e sedano al wasabi

Adoro il tonno, per me è irresistibile e quando vado al giapponese non manca mai nel mio piatto, mi piace crudo o leggermente scottato, non mi stanca mai. Stasera ho fatto la tartare, avevo del sedano e ho azzardato questo abbinamento con il wasabi, che fa molto giappo! Il risultato è stato eccellente, un piatto fresco, aromatico, profumato, delizioso.


Ingredienti per 1

1 fetta di tonno
1 gambo di sedano
Sale e pepe q.b.
1 cucchiaio olio evo
1/4 di limone il succo
1 cm di wasabi in tubetto

Tritate a coltello il tonno, riducetelo a piccoli cubetti, mettetelo in una fondina e conditelo con il sale, il pepe, l'olio e il succo di limone. Tritate sempre col coltello metà del sedano e unitelo al tonno, aggiungete il wasabi e amalgamate bene tutto, assaggiate ed eventualmente aggiustate di sale e pepe. Con un pelapatate affettate il sedano a filini, servite la tartare nel piatto decorata con un ciuffo di sedano e un po' di wasabi.

lunedì 4 maggio 2015

Tortine cheesecake al salmone affumicato

Queste tortine nascono x caso, avevo la crema di formaggio avanzata da una precedente preparazione e avevo il salmone, ho unito i due ingredienti e ho creato una mousse al salmone che ho cotto in stile cheesecake ma su una base di pane in cassetta. Ricetta velocissima e furba, con questo sistema del pane come involucro si possono creare infinite combinazioni con verdure, formaggi, salumi e uova...di sicuro lo sperimenterò in altri modi.



Ingredienti per 12 pezzi

200 gr Philadelphia 
200 gr ricotta 
Un pizzico di pepe
1 cucchiaio succo limone
100 gr salmone affumicato tritato + 1 fetta per decorare
Aneto q.b.
12 fette pane in cassetta 

Accendete il forno a 180*

Con un coppapasta o con una lattina vuota incidete il pane e ricavate 12 cerchi, adagiateli delicatamente all'interno degli incavi di uno stampo per muffins. Lavorate i formaggi in una terrina, aggiungete il salmone tritato, il succo di limone, un po' di pepe e un po' di aneto, quando il composto è omogeneo versatelo sulle basi di pane. Infornate per circa 20 minuti. Tagliate a strisce la fetta di salmone e arrotolatela come una rosellina, mettetela al centro della cheesecake e spolverizzate con l'aneto.