martedì 14 giugno 2016

Millefoglie di pane carasau con ricotta di pecora e verdure crude

A casa mia il pane carasau non manca mai, l'ho conosciuto tantissimi anni fa in una vacanza in Sardegna, quando ancora nei supermercati non si trovava, ricordo che era l'inizio di ogni pranzo e cena, condito con olio extravergine e sale, ne facevo delle scorpacciate. Ora che è disponibile anche alle nostre latitudini è diventato un alimento fisso della mia dispensa, lo consumo come pane e quando sono ispirata mi piace inventare ricette, come questa millefoglie che è nata da un'ispirazione improvvisa e con un frigo praticamente quasi vuoto. Le verdure erano quelle che avevo a disposizione, potete utilizzare ciò che gradite di più, sostituire la ricotta di pecora con altra ricotta, con una robiola o anche con una mozzarella di bufala. 




Ingredienti per 2

1 foglio tondo di pane carasau o 2 metà 
1 carota
1 peperone giallo medio
6/7 pomodorini cherries
200 gr ricotta di pecora
Sale e pepe q.b.
Olio evo q.b.
1 cucchiaino aceto balsamico
1 cucchiaino erbette miste secche oppure origano

Pelate la carota e spuntatela, tagliate il peperone a metà ed eliminate il picciolo, i filamenti e i semini, lavate tutte le verdure e tagliate a cubetti la carota e il peperone, a quarti i pomodorini, aggiungete le erbette e condite con sale, pepe, olio q.b e l'aceto. Mettete la ricotta in una ciotolina, conditela con sale, pepe e un filo di olio evo, mettete da parte. Riempite un piatto fondo con acqua calda, spezzate il pane nella misura che desiderate e passatelo nell'acqua così che si ammorbidisce oppure ammorbidite mezzo foglio e poi tagliatelo a rettangoli. Adagiate un foglio di pane sul piatto, spalmate uno strato di ricotta, sopra adagiate le verdure e poi ancora pane e ricotta e verdure. Completate con una spolverata di erbette e un giro di olio evo, servite.

martedì 31 maggio 2016

Cake di pesche e farina di riso

Premetto che non sono vegana, sono curiosa, mi piace nutrirmi in modo sano e alternativo, prediligo la dieta vegetariana ma non ho schemi alimentari da seguire. Se trovo una ricetta interessante la sperimento e la adatto a modo mio, come questo cake, che ho preparato seguendo le indicazioni trovate in una ricetta sul web, ma che ho fatto a mio gradimento, con le pesche al posto delle mele, con il latte di mandorla invece che quello di riso e con altre piccole modifiche. La dolcezza delle pesche e la loro umidità rendono il cake goloso, perfetto per chi ha intolleranze o segue il regime vegano, senza perdere il piacere di un buon dolce casalingo.






Ingredienti 

175 ml latte di mandorla
1 dl olio di girasole o semi
120 gr sciroppo d'agave
250 gr farina di riso
1 bustina vanillina
1/2 bustina lievito
2 pesche
1 cucchiaio zucchero di canna
1/2 cucchiaino zenzero in polvere

Accendete il forno a 180*

In una ciotola versate il latte di mandorla, l'olio e lo sciroppo d'agave, amalgamate bene i liquidi e poi aggiungete la farina setacciata con il lievito e la vanillina, mescolate fino ad ottenere un composto morbido ed omogeneo. Lavate e tagliate a fettine le pesche, rivestite di carta forno uno stampo da plumcake, versate l'impasto e adagiate le fette di pesche sulla superficie in posizione obliqua, o come preferite voi, spolverizzate con lo zucchero e lo zenzero. Cuocete per circa 45 minuti, controllate la cottura con uno stuzzicadenti.

domenica 29 maggio 2016

Risotto con gamberi ai frutti della passione

Il risotto per me è un primo piatto capace sempre di conquistare tutti i palati, quando ci sono ospiti a casa è la soluzione perfetta. Il risotto coi gamberi è un abbinamento molto conosciuto ma coi frutti della passione diventa una portata da ristorante, molto chic e raffinato, perfetto anche per occasioni importanti.


Ingredienti per 4

Per il brodo di pesce

Il guscio e la testa di 16 gamberi
1 foglia di alloro
1 l acqua
1/2 cucchiaino di sale
1 cucchiaino di pepe in grani
1 scalogno

Per il risotto

350 gr riso carnaroli
2 cucchiai olio oliva
1 scalogno
1/2 bicchiere di vino bianco
16 gamberi puliti
4/5 frutti della passione
1 noce di burro

Pulite i gamberi della testa e il guscio, eliminate l'intestino e lavateli sotto l'acqua corrente. Metteteli in una ciotola a marinare con il succo dei frutti della passione passato attraverso un colino. In una casseruola mettete le teste e i gusci, lo scalogno tagliato a pezzetti, la foglia d'alloro, l'acqua, il sale e i grani di pepe, portate a ebollizione e cuocete a fuoco moderato, coperto, per circa 15/20 minuti, infine filtrate tutto. Potete anche preparare il brodo di pesce in anticipo.
Tritate lo scalogno e rosolatelo nell'olio, aggiungete il riso, tostatelo e poi sfumate col vino, quando il vino è evaporato aggiungete un mestolo di brodo man mano, continuando a mescolare fino ad arrivare a cottura, circa 18/20 minuti. All'ultimo momento aggiungete i gamberi, togliete la pentola dal fuoco, mantecate il risotto con una noce di burro.
Servite il risotto nei piatti decorando con un gambero e la salsa ai frutti della passione.

martedì 17 maggio 2016

Torta persiana dell'amore Re-Cake 2.0


Questo mese partecipo al contest Re-Cake 2.0, questa torta mi ha attirato immediatamente appena è stata pubblicata sulla pagina fb, non vedevo l'ora di prepararla e assaggiarla e come mi aspettavo il risultato è stato stupefacente! Innanzitutto è semplice, poi è senza grassi (niente burro nè olio), non c'è farina bianca, solo farina di mandorle e semolino, i pistacchi che adoro e l'acqua di rose danno alla torta quella particolarità che la rende speciale. Il tocco finale è la bagna con lo sciroppo, io ho usato il succo e la scorza di limone per la ricetta, che ho eseguito fedelmente passo per passo. Sarete già conquistati dal profumo che invaderà la vostra cucina mentre è in cottura, ma quando l'assaggerete toccherete il paradiso. Oggi ho conquistato tutti con la mia torta persiana dell'amore, non vedo l'ora di rifarla. Pubblico solo le foto perché potete seguire la ricetta originale Re-Cake pubblicata qui sopra.







giovedì 12 maggio 2016

Torta rustica di grano saraceno e farina di riso (gluten free)

Piove, piove, piove, ieri sono rimasta a casa tutto il pomeriggio e la giornata era perfetta per preparare una torta semplice, da colazione e merenda, ma volevo farla con un'idea mia, utilizzare la purea di mele e mango in vasetto e la farina di grano saraceno. Ho poi optato anche per la farina di riso, così da avere un dolce completamente gluten free, anche se io non sono allergica al glutine, mi piace poter postare ricette anche per chi ha intolleranze e allergie. Avevo un vasetto di purea di mele e mango ma va benissimo anche una semplice purea di mele, se volete arricchire la torta, una volta raffreddata, tagliatela a metà e farcitela con uno strato di purea o di marmellata. 





Ingredienti

3 uova
150 gr zucchero
1 dl latte
80 ml olio girasole o semi
1 limone la scorza
150 gr farina di grano saraceno
150 gr farina di riso
1 bustina lievito
200 gr purea mele e mango 
Zucchero a velo

Accendete il forno a 180*

Montate le uova con lo zucchero fino a che siano ben gonfie e spumose, poi unite la scorza grattugiata del limone, il latte e l'olio, unite le due farine col lievito e infine la purea. Amalgamate gli ingredienti fino ad ottenere un composto omogeneo e cremoso, rivestite di carta forno uno stampo a cerniera di 24 cm, oliate il bordo e versate l'impasto e cuocete per circa 30/35 minuti, controllate la cottura con uno stuzzicadenti. Fate raffreddare su una gratella e infine spolverizzate con lo zucchero a velo.

lunedì 2 maggio 2016

Plumcake allo yogurt greco con le fragole (senza uova)

Quando desidero qualcosa di dolce ma non ho voglia di ricette elaborate la mia soluzione è la torta o il plumcake allo yogurt, mi soddisfa sempre con la sua disarmante semplicità. Ieri però ho modificato un po' la mia ricetta classica, ho utilizzato lo yogurt greco, che è molto più denso e cremoso, non ho aggiunto le uova ma delle fragole tagliate a pezzetti. Purtroppo avevo solo sei fragole, avrei preferito aggiungerne di più, quindi il mio consiglio è di usarne più di me, a vostro gradimento. È un plumcake, sofficissimo, profumato, perfetto a colazione o a merenda.




Ingredienti

1 vasetto yogurt greco naturale (150 gr)
1 vasetto zucchero
1 bustina vanillina
1/2 vasetto olio girasole
2 vasetti farina
1 bustina lievito
1 vasetto latte
6 fragole ma aggiungetene di più 
Zucchero a velo q.b.

In una ciotola sbattete lo yogurt e lo zucchero, poi unite l'olio, la farina, il lievito, la vanillina e infine il latte. Lavorate gli ingredienti fino ad ottenere un composto omogeneo e senza grumi, lavate e spuntate le fragole, tagliatele a pezzetti e aggiungetele delicatamente all'impasto. Ungete uno stampo da plumcake con un pochino di olio, oppure rivestitelo di carta forno, versate l'impasto, livellatelo e infornate a 180* per circa 40 minuti, controllate la cottura con uno stuzzicadenti prima di toglierlo dal forno. Fate raffreddare il cake e poi spolverizzatelo di zucchero a velo.


martedì 26 aprile 2016

Lasagne asparagi e piselli allo zafferano

Questo è un primo piatto di primavera, una lasagna leggera e colorata, perfetta per qualunque occasione. Io amo le lasagne di verdure, le cucino spesso, in svariati modi, ma non avevo mai utilizzato lo zafferano nella besciamella e devo dire che mi ha conquistato, oltre a rendere aromatica la lasagna la rende anche colorata, un bellissimo effetto di colore nel piatto.




Ingredienti per 6/8 persone

500 gr asparagi
150 gr piselli surgelati
4 foglie di basilico tritate
8 sfoglie lasagne sfogliavelo
Sale q.b.
Parmigiano grattugiato q.b.

Besciamella
1 litro latte temperatura ambiente
100 gr burro
100 gr farina
1 bustina zafferano
Sale e pepe q.b.
1 pizzico noce moscata

Lavate gli asparagi, eliminate la parte dura finale e tagliateli a pezzetti, tenendo le punte integre, metteteli in una pentola coperti d'acqua, aggiungete i piselli e un pizzico di sale, cuocete le verdure per circa 10 minuti. Scolate e mettete da parte, preparate la besciamella.
In una casseruola sciogliete il burro a fuoco dolce, aggiungete la farina facendola scendere da un setaccino e con una frusta rimestate finché la farina è ben amalgamata al burro, aggiungete piano il latte continuando a mescolare per non formare grumi, salate, pepate, aggiungete la noce moscata e lo zafferano. Cuocete la besciamella per circa 10/15 minuti, rimestandola sempre con un cucchiaio di legno fino a che diventa spessa, levatela dal fuoco.
Stendete uno strato di besciamella sul fondo di una teglia da lasagne, adagiate due sfoglie, poi versate le verdure e il basilico nella besciamella, amalgamate bene e ricoprite il primo strato di pasta con il ripieno, spolverizzate con il parmigiano. Continuate così per quattro strati, terminate con la besciamella e il parmigiano, coprite la teglia con un foglio di carta alu e infornate per 20/25 minuti a 180*, gli ultimi 10 minuti eliminate la carta alu così che si formi una bella doratura in superficie.