martedì 26 aprile 2016

Lasagne asparagi e piselli allo zafferano

Questo è un primo piatto di primavera, una lasagna leggera e colorata, perfetta per qualunque occasione. Io amo le lasagne di verdure, le cucino spesso, in svariati modi, ma non avevo mai utilizzato lo zafferano nella besciamella e devo dire che mi ha conquistato, oltre a rendere aromatica la lasagna la rende anche colorata, un bellissimo effetto di colore nel piatto.




Ingredienti per 6/8 persone

500 gr asparagi
150 gr piselli surgelati
4 foglie di basilico tritate
8 sfoglie lasagne sfogliavelo
Sale q.b.
Parmigiano grattugiato q.b.

Besciamella
1 litro latte temperatura ambiente
100 gr burro
100 gr farina
1 bustina zafferano
Sale e pepe q.b.
1 pizzico noce moscata

Lavate gli asparagi, eliminate la parte dura finale e tagliateli a pezzetti, tenendo le punte integre, metteteli in una pentola coperti d'acqua, aggiungete i piselli e un pizzico di sale, cuocete le verdure per circa 10 minuti. Scolate e mettete da parte, preparate la besciamella.
In una casseruola sciogliete il burro a fuoco dolce, aggiungete la farina facendola scendere da un setaccino e con una frusta rimestate finché la farina è ben amalgamata al burro, aggiungete piano il latte continuando a mescolare per non formare grumi, salate, pepate, aggiungete la noce moscata e lo zafferano. Cuocete la besciamella per circa 10/15 minuti, rimestandola sempre con un cucchiaio di legno fino a che diventa spessa, levatela dal fuoco.
Stendete uno strato di besciamella sul fondo di una teglia da lasagne, adagiate due sfoglie, poi versate le verdure e il basilico nella besciamella, amalgamate bene e ricoprite il primo strato di pasta con il ripieno, spolverizzate con il parmigiano. Continuate così per quattro strati, terminate con la besciamella e il parmigiano, coprite la teglia con un foglio di carta alu e infornate per 20/25 minuti a 180*, gli ultimi 10 minuti eliminate la carta alu così che si formi una bella doratura in superficie.


domenica 17 aprile 2016

Tomato shot alla vodka

Questi pomodorini shot alcolici sono una nuova scoperta per me, trovata l'idea non potevo non sperimentarla, soprattutto in un'occasione di festa, un aperitivo in piedi con amici per festeggiare il compleanno di mia sorella. L'idea è geniale, facile anche se laboriosa, ma niente di stressante, solo un po' di pazienza per svuotare i pomodorini dalla polpa e passarla a setaccio, il resto è un gioco da ragazzi. Gli amici hanno apprezzato molto, sono sicura che anche voi stupirete i vostri ospiti con questi shottini di pomodoro.





Per 30 pomodorini

30 pomodorini cherry
1 cucchiaino zucchero 
1 cucchiaino sale
1 cucchiaino aneto
3 cucchiai acqua
4 cucchiai vodka
Tabasco q.b.
Foglie menta 

Lavate i pomodorini, tagliate la calotta superiore e con uno scavino o un coltello affilato scavateli ed eliminate la polpa, delicatamente. Raccogliete la polpa in una ciotolina, passatela al setaccio o in un colino, così da ricavare l'acqua dei pomodori, aggiungete tutti gli ingredienti, il Tabasco a vostro gusto di piccantezza, assaggiate e regolate di sale o vodka. Adagiate i pomodorini in un piatto e versate il cocktail, decorate con una foglia di menta.

lunedì 21 marzo 2016

Insalata di patate alla mediterranea

Chi non ama le patate? Impossibile resistere a un'insalata di patate, calda, tiepida o fredda io la trovo sempre irresistibile, in qualunque modo venga condita. Oggi vi propongo una ricetta semplice ma gustosissima, adatta anche come piatto unico, perfetta da preparare in anticipo e portare in ufficio, ideale anche da servire in un buffet d'aperitivo o come contorno per grigliate, in previsione della bella stagione che è alle porte. 




Ingredienti per 4

800 gr patate 
2 mozzarelle
1 manciata di pomodorini cherries secchi
2 manciate di olive nere snocciolate
3/4 foglie di basilico
Sale e pepe q.b.
4 cucchiai olio evo
2 cucchiai aceto rosso

Pelate le patate, lavatele e tagliatele a cubetti regolari, cuocetele in acqua bollente per circa 15/20 minuti, scolatele e mettetele in una ciotola. Lavate i pomodorini secchi e tagliateli grossolanamente con un coltello, tritate anche le olive e riducete a cubetti la mozzarella, unite il tutto alle patate e terminate con le foglie di basilico tritate. Emulsionate l'olio con l'aceto, il sale e il pepe, condite l'insalata con la vinagrette e servite tiepida o fredda, se vi avanza conservatela in frigorifero, è ottima ancora fredda il giorno dopo.

martedì 15 marzo 2016

Crema di zucca butternut e porri allo zenzero e latte di cocco

La zucca butternut è una qualità di zucca anglosassone vellutata come il burro e dolce come una noce, da questo deriva il suo nome. Ha buccia sottile, una caratteristica forma a pera, polpa soda e compatta e un retrogusto di nocciola, è perfetta per zuppe e vellutate ma anche per fare gli gnocchi o per essere arrostita in forno. Io stasera ho fatto una crema semplicissima coi porri e il latte di cocco, le ho dato un tocco orientale ma eliminando lo zenzero e sostituendo il latte di cocco con la panna otterrete una crema più classica, deliziosa comunque.


Ingredienti per 2

1 piccola zucca butternut 
1 scalogno
1 cucchiaino olio di cocco
1 porro
1 cucchiaino di zenzero tritato
Sale e pepe q.b
6 dl brodo vegetale
1 dl latte di cocco
Farina q.b.
Olio mais q.b.

Eliminate la buccia e i semi della zucca, tagliatela a cubetti, tritate lo scalogno e affettate metà porro a striscioline, rosolate tutto in una pentola con l'olio di cocco e lo zenzero, salate e pepate. Coprite con 
il brodo e unite il latte di cocco, abbassate il fuoco a temperatura media e cuocete coperto per circa 20/25 minuti, la zucca dovrà essere quasi sfaldata. Tagliate a striscioline sottili la metà del porro rimasto, passatelo nella farina e friggete in un dito di olio bollente, fino a doratura.
Frullate la zucca con un minipimer, versatela nelle fondine e decorate con le strisce di porro croccanti.

domenica 13 marzo 2016

Puntarelle in padella con spuma di robiola

Oggi al supermercato ho trovato le puntarelle, siamo in piena stagione e non me le sono fatte scappare, le adoro, sia crude che cotte, sono irresistibili per me, sia nella versione classica alla romana con l'acciughina sia nelle sue innumerevoli varianti. Stasera ho avuto questa ispirazione con capperi, olive, aglio e limone...un mix perfetto, ho abbinato la robiola ma ci sarebbe stata benissimo anche una mozzarella di bufala o della burrata, un formaggio morbido, in ogni caso.



Ingredienti per 2

250 gr puntarelle pulite
1 spicchio aglio
2 cucchiai olio evo
1/2 limone il succo
1 cucchiaino capperi
4/5 olive nere denocciolate
Sale e pepe q.b.
1 cucchiaino origano
1 robiola
1 cucchiaio olio evo

Lavate le puntarelle e tagliatele a striscioline, mettetele in una ciotola con acqua fredda per 15 minuti. Scaldate l'olio e l'aglio in una padella, aggiungete le puntarelle scolate, i capperi e le olive tagliate a pezzetti, salate, pepate e infine spruzzate col succo di limone. Rosolatele per circa 10 minuti, devono cuocere ma rimanere croccanti, spolverizzatele con l'origano. In una ciotolina mettete la robiola, pepate e condite con l'olio, montatela fino ad ottenere un composto spumoso e morbido.
In un coppapasta adagiate le puntarelle, con due cucchiaini formate una quenelle di robiola e posatela sulla verdura, condite con un filo di olio evo.

giovedì 10 marzo 2016

Torta di zucchine e pomodorini con la mozzarella

Oggi ho provato a fare una torta di zucchine diversa dalla mia solita con la ricotta, ho seguito la mia di melanzane preferita ma ho utilizzato le zucchine, chissà perché non avevo mai pensato a questa variante! Io amo le torte salate, risolvono sempre un pasto con una bella insalata, sono perfette come antipasto e tagliate a cubetti sono degli ottimi stucchizzini per un aperitivo. Oggi sembra già primavera e la mia torta è perfettamente adeguata al clima di questa tiepida giornata di marzo, solo a guardarla mette di buonumore.




Ingredienti

1 rotolo di pasta sfoglia rotondo
3 zucchine medie
1 spicchio aglio
2 cucchiai olio oliva
Sale e pepe q.b.
7/8 pomodorini cherries
1 mozzarella
3 foglie di basilico
2 uova
2 cucchiai parmigiano grattugiato
1 dl panna

Lavate e spuntate le zucchine, tagliatele in quattro nella lunghezza e poi a fettine, cuocetele in una padella a fuoco medio con l'olio e lo spicchio d'aglio, salate e pepate. Quando sono ben rosolate, toglietele dal fuoco, rivestite una tortiera con la pasta sfoglia e la sua carta, bucherellate il fondo è adagiate le zucchine. Lavate e tagliate in quarti i pomodorini, salateli un pochino e aggiungeteli in maniera omogenea sulle zucchine, tagliate a cubetti la mozzarella e spargetela sulle verdure, completate con il basilico tritato. Infine sbattete le uova con una frusta, salate e pepate, aggiungete il formaggio e la panna, formate una cremina omogenea e versatela sul sul ripieno. Create un cordoncino con la pasta in eccesso, infornate a 180* per circa 20/25 minuti, finché la superficie sarà dorata. Mangiatela calda, tiepida o fredda, è buonissima a tutte le temperature.

sabato 5 marzo 2016

Torta di albumi al cacao con pere e nocciole

Ci voleva una nevicata a marzo per trattenermi tutto il giorno in casa e trovare l'ispirazione per fare un dolce con quei pochi ingredienti che avevo a disposizione. È veramente tanto che non preparo una torta, oggi era la giornata giusta, non avevo neanche un uovo in frigo ma per fortuna avevo degli albumi congelati che aspettavano la ricetta giusta. Ho scongelato gli albumi a temperatura ambiente in circa 2 ore e il resto della ricetta eccolo qua, semplicissima.






Ingredienti

4 albumi
1 pizzico sale
125 gr zucchero 
120 gr acqua
75 gr olio girasole
50 gr farina bianca
75 gr farina di riso
25 gr cacao amaro
1/2 bustina lievito
1 pera Kaiser
Granella di nocciole q.b.
Zucchero a velo q.b.

Montate a neve ferma gli albumi col pizzico di sale, metteteli da parte. In una ciotola mettete lo zucchero, l'acqua e l'olio, mescolate fino a che lo zucchero si scioglie, poi aggiungete le due farine, il lievito e il cacao, lavorate fino ad ottenere un composto omogeneo senza grumi, infine incorporate delicatamente gli albumi montati. Rivestite di carta forno uno stampo a cerniera di 22 cm, oliate il bordo e versate l'impasto, pelate la pera, eliminate il torsolo e tagliatela a dadini, se preferite anche a fettine, versate la dadolata sulla superficie in modo omogeneo, completate con la granella di nocciole.
Infornate a 180* per 30 minuti, controllate la cottura con uno stuzzicadenti. Fate raffreddare la torta su una gratella e spolverizzatela di zucchero a velo.