share it

martedì 17 marzo 2015

Torta speziata agli agrumi Re-Cake 2.0

Eccomi qua con la mia seconda Re-Cake 2.0, con questa ricetta partecipo al concorso del contest Re-Cake 2.0, mi sono subito appassionata a questa gara tra food lover e food blogger in fb, far parte di questo gruppo è stimolante e appassionante, condividere una ricetta al mese e vedere l'amore e la gioia di chi prepara la torta assegnata è davvero stimolante. La ricetta di febbraio mi ha conquistato subito e come non potevo sperimentare anche quella di marzo? Oltretutto che è una torta agli agrumi ed io amo particolarmente i dolci agri, che siano al limone, all'arancia e anche ai mandarini...è sicuramente una torta nelle mie corde e infatti il risultato mi ha esaltato! Il fondo di caramello e fette di agrumi è ciò che rende questa torta soffice e lievitata una vera specialità e prelibatezza, provare per credere... Ho eseguito la ricetta pari passo, ho soltanto utilizzato al posto di 60 ml di un agrume a scelta, 30 ml di limone e 30 di lime, eccola qua la mia Re-Cake 2.0


Ingredienti

45 gr burro
100 gr zucchero di canna
15 gr miele
10 gr succo di limone
6-7 fettine sottili di lime, limone, arancia rossa
300 gr farina
1 bustina lievito
1/2 cucchiaino sale
1/2 cucchiaino cannella in polvere
1/2 cucchiaino cardamomo in polvere
4 uova medie
270 gr zucchero semolato
108 gr olio evo
60 ml succo arance rosse
30 ml succo lime
30 ml succo limone
45 gr latte intero
1 bacca di vaniglia i semi
5 gr scorza di arancia rossa








Accendete il forno a 180*

Foderate il fondo di una tortiera di 26 cm con carta forno. In un pentolino sciogliete a fuoco dolce il burro con lo zucchero di canna, il miele e il succo di limone, mescolando finché sia tutto ben sciolto, poi versate il caramello sul fondo della tortiera. Lavate e asciugate gli agrumi, tagliate delle fette sottili e disponetele sopra lo sciroppo, mettete da parte.
In una ciotola amalgamate gli ingredienti secchi, la farina, il lievito, il sale, la cannella e il cardamomo, in un'altra ciotola montate le uova con lo zucchero semolato e l'olio, poi unite il succo d'arancia, di lime e di limone, i semi della vaniglia, il latte e la scorza d'arancia grattugiata, quando il composto è ben omogeneo unitelo agli ingredienti secchi. Lavorate con un cucchiaio di legno fino ad ottenere un impasto morbido e ben amalgamato, versatelo nella tortiera e infornate per circa 40-45 minuti, controllate la cottura con uno stuzzicadenti. 
Fate riposare per qualche minuto la torta, poi delicatamente con una spatola staccate la torta dal bordo e rovesciatela su un piatto da portata, eliminate la carta forno et voilà, la meraviglia! 

giovedì 12 marzo 2015

Torta di radicchio, speck, pere e asiago

Questa è una torta semplicissima, da preparare in pochi minuti, se vi piace la trevisana provatela in questo modo, addolcita dalle pere e dall'asiago e resa saporita dallo speck, con un'insalatina di contorno un pranzo o una cena perfetta!




Ingredienti

1 rotolo di pasta sfoglia rotonda
1 cespo piccolo di trevisana o 1/2 grande
100 gr speck
1 pera a dadini
80/100 gr asiago 
3 uova
2 cucchiai parmigiano grattugiato
1 cucchiaio olio evo
1 cucchiaino aceto balsamico
1 dl panna
Sale e pepe q.b.

Tagliate il radicchio a listarelle e lavatelo con la centrifuga, appassitelo in padella con l'olio per circa 5 minuti, poi aggiungete l'aceto e i dadini di pera, salate e pepate. Sbattete le uova con il parmigiano, la panna, sale e pepe, rivestite una tortiera con la pasta sfoglia, bucherellate il fondo con i rebbi di una forchetta, adagiate la trevisana, poi coprite con lo speck a pezzetti e l'asiago a dadini, versate la pastella e infornate a 180 gradi per 25 minuti, finché la superficie non sia ben dorata. Servite calda, tiepida o anche fredda, come più vi piace.




domenica 22 febbraio 2015

Cake di mele, nocciole e avena Re-Cake 2.0

È la prima volta che partecipo a un concorso in rete, ho scoperto su fb il gruppo Re-Cake 2.0 tramite una mia amica e mi sono iscritta subito con la voglia di eseguire la ricetta del mese di febbraio, perché funziona così, che ogni mese un gruppo di blogger posta una ricetta e noi blogger o lover della cucina rifacciamo il dolce, anche con varianti a nostro gusto o necessità. Questa è la mia prima Re-Cake e sono soddisfattissima, ho solo sostituito due ingredienti dalla ricetta originale, al posto della farina di riso ho utilizzato quella integrale e al posto dell'olio di oliva olio evo. Stamattina me ne sono già mangiate due fette a colazione, è buonissima, sono super felice, eccola qua.






Ingredienti

105 gr farina integrale
50 gr farina nocciole
60 gr farina avena (fatta tritando la crusca)
2 cucchiai crusca avena + altri 2 per il topping 
1 cucchiaio cremor tartaro 
1/2 cucchiaino bicarbonato
1/2 cucchiaio cannella
1/4 cucchiaio zenzero 
1/2 cucchiaino sale
3 uova
150 gr zucchero di canna
125 ml latticello
125 ml olio evo
1 cucchiaino estratto vaniglia
2 mele rosse grandi
50 gr nocciole tritate

 Accendete il forno a 180*

In una ciotola amalgamate gli elementi secchi, farina integrale, farina di nocciole, farina d'avena, crusca, cremor tartaro, sale, cannella e zenzero, mettete da parte. In un'altra ciotola sbattete le uova con lo zucchero di canna, il latticello, l'olio e la vaniglia, poi unite i due composti e amalgamate finché otterrete un impasto omogeneo e morbido, quasi liquido, Rivestite con carta forno bagnata e strizzata uno stampo da plumcake, versate l'impasto, lavate e togliete il torsolo alle mele, tagliate fettine regolari e adagiatele a vostro piacere sulla superficie del dolce, spolverizzate con la crusca e le nocciole tritate.
Infornate per 1 ora, controllate la cottura con uno stuzzicadenti prima di sfornare il cake, fatelo raffreddare nella teglia.



mercoledì 18 febbraio 2015

Torta di ricotta e mirtilli

Oggi vi lascio la ricetta di una torta semplicissima e velocissima, perfetta per la merenda e perché no, anche per la colazione. Queste sono le torte che mi piacciono, poco dolci, soffici, rapide. Se amate i dolci "dolci" aumentate di 50 gr la dose dello zucchero di canna, oppure preparatela con lo zucchero bianco, per il mio palato è perfetta cosi, ma, de gustibus...



Ingredienti

150 gr mirtilli
250 gr ricotta
100 gr zucchero di canna
250 gr farina
1 bustina lievito
1 bustina vanillina
3 uova
1limone la scorza grattugiata 
90 gr burro 
50 ml latte
zucchero a velo q.b.

Accendete il forno a 180*

In una ciotola lavorate la ricotta con lo zucchero e le uova finché non siano ben amalgamate, sciogliete il burro a fuoco dolce, fatelo intiepidire ed unitelo al composto, poi aggiungete la farina, il lievito, la vanillina, la scorza grattugiata del limone, il latte e infine i mirtilli. Amalgamate delicatamente tutti gli ingredienti e versate l'impasto in una tortiera di 22-24 cm rivestita di carta forno e bordo imburrato. Infornate per circa 30 minuti, controllate la cottura con uno stuzzicadenti, fatela raffreddare su una gratella e spolverizzatela di zucchero a velo.

martedì 17 febbraio 2015

Fregola con le vongole

È troppo tempo che non scrivo una ricetta sul blog, tante cose da fare e la sera la stanchezza e la pigrizia prendono il sopravvento! Ma per il mio compleanno ho cucinato questo meraviglioso piatto tratto dal libro "Nigellissima" di Nigella Lawson, e non posso non condividere la ricetta, una preparazione semplice ma gustosissima, deliziosa. Il segreto è lavare benissimo le vongole, io le ho lasciate in acqua e sale per tre ore e poi le ho sciacquate e risciacquate varie volte, ne vale la pena, x non ritrovare neanche un granello di sabbia nel piatto. La fregola non è facilissima da trovare ma i grandi supermercati ne sono forniti, se non la trovate potete eseguire la ricetta con una pasta corta da minestra, ma il mio consiglio è di cercarla perché ne sarete entusiasti.

Ingredienti per 8 persone

1 kg vongole
1 kg lupini
3 cucchiai olio oliva
1 scalogno banana
1 spicchio aglio
1 cucchiaino peperoncino in scaglie secco
2 cucchiai concentrato pomodoro 
1,5 L brodo pollo o pesce
1 dl vino bianco
500 gr fregola




Mettete le vongole in una grande ciotola con un pugno di sale e copritele con acqua fredda, lasciatele a mollo per tre ore, poi sciacquatele più volte ed eliminate quelle rotte e quelle aperte, mettetele da parte. Tritate lo scalogno e l'aglio, scaldate l'olio in una grande pentola che possa poi contenere anche le vongole, aggiungete lo scalogno e l'aglio (anche intero se preferite poi toglierlo), unite il peperoncino e fate sfrigolare il tutto, poi unite il concentrato di pomodoro, il brodo e il vino, portate a ebollizione e versate la fregola, cuocetele per 10 minuti e a fine cottura aggiungete le vongole. Chiudete la pentola con un coperchio e alzate la fiamma al massimo, lasciate aprire le vongole, ci vorranno 5 minuti circa, quando sono aperte togliete dal fuoco e servite la fregola caldissima.

mercoledì 21 gennaio 2015

Polpette di miglio e broccoli

Il miglio è un cereale minore poco considerato eppure è ricco di vitamine del gruppo A e B e, grazie all'elevato contenuto di acido silicico, è un vero alleato della bellezza, infatti rafforza unghie e capelli, fa bene alla pelle e protegge lo smalto dei denti. Molte persone lo considerano il cibo degli uccellini e credono sia un "pastone" da dare in pasto alle galline, niente di più sbagliato. Quando Elia era piccolo gli preparavo la minestrina di miglio col formaggino e da lì non l'ho mai abbandonato, nella mia dispensa c'è sempre! Si possono fare molte cose con il miglio, anche i dolci, ma oggi mi è venuta voglia di fare le polpette con i broccoli, non le avevo mai fatte e sono davvero soddisfatta perchè sono venute proprio come me le immaginavo, buone, croccanti, saporite e leggere grazie alla cottura in forno. Con questa base di ricetta si possono fare con tutte le verdure, il procedimento è semplicissimo e il risultato assicurato, eccole qua.



Ingredienti per circa 30 polpette

200 gr miglio decorticato
brodo vegetale
2 uova
sale e pepe q.b
50 gr parmigiano grattugiato
50 gr provolone dolce
2 cucchiai pane grattugiato + q.b. per impanatura
olio d'oliva
1 testa di broccolo
1 spicchio aglio
1 cucchiaio olio oliva
1 pizzico di sale

Lessate il miglio nel brodo vegetale secondo le indicazioni sulla confezione, scolatelo in un colino a maglie strette così che potete togliere tutta l'acqua, deve essere bello asciutto. Lavate e dividete in cimette il broccolo, mettetelo in una pentola con lo spicchio d'aglio, un po' d'acqua, il pizzico di sale e l'olio, lessatelo fino a che diventa morbido, scolatelo ed eliminate l'aglio. In una terrina mettete il miglio e i broccoli, aggiungete le uova, sale e pepe, il parmigiano, il pane grattugiato e il provolone a dadini piccoli, amalgamate bene fino ad ottenere un composto sodo. Rivestite la teglia del forno con carta forno, prelevate con un cucchiaio un po' di impasto e formate le polpette, passatele nel pan grattato e adagiatele sulla teglia, date un giro di olio e infornate a 180° per circa 20 minuti, finchè avranno fatto una bella crosticina.


giovedì 15 gennaio 2015

Torta di clementine

Ho preparato una torta x il compleanno di mia mamma l'altro ieri, una torta semplice, da mangiare a merenda con i bambini (mio figlio come al solito no), una vera delizia! La sua bontà sta tutta nell'impasto imbevuto di succo, la rende leggera e succosa, l'ho fatta con delle clementine dolcissime ma la ricetta si presta perfettamente anche con i limoni o le arance, a seconda della vostra disponibilità.


Ingredienti

250 gr burro
250 gr zucchero
4 uova
3 clementine la scorza grattugiata
250 gr farina
1/2 bustina lievito
1 pizzico di sale

Per la bagna

1 dl succo di clementine (5-6 clementine)
100 gr zucchero a velo

4-5 clementine per decorare

Lavorate il burro a pomata poi unite lo zucchero e montate fino a che sia montato. aggiungete le uova una alla volta, poi la scorza grattugiata delle clementine, la farina con il lievito e il sale, amalgamate bene tutto e versate l'impasto in una teglia di 23 cm ca, foderata di carta forno. Cuocete a 180° per circa 1 h, fate la prova cottura con uno stuzzicadenti
Una volta tolta dal forno bucherellate tutta la superficie con uno stuzzicadenti, spremete il succo dalle clementine e amalgamatelo con lo zucchero a velo, versatelo sulla torta e fatelo impregnare prima di sformarla.
A piacere decorate con le clementine tagliate a fette o a spicchi.