share it

mercoledì 23 luglio 2014

Rotolo di sfoglia crescenza e zucchine

E' da un po' che non posto una ricetta, non perchè non cucino, anzi, sto cucinando più del solito e la sera sono così stanca che non mi viene di scrivere, ma recupererò e vi metterò tutte le ricette che meritano essere bloggate...promesso! Questo rotolo di sfoglia alle zucchine merita un'occhiata, perchè è semplice, veloce e di grande effetto, è perfetto da presentare come antipasto o su un buffet da aperitivo, i vostri ospiti apprezzeranno, ne sono certa!


Ingredienti

1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare
2 zucchine medie
sale e pepe
1 spicchio aglio
1 cucchiaio olio evo
200 gr crescenza
2 rametti maggiorana
1 pizzico di origano
1 uovo per spennellare

Lavate e spuntate le zucchine, passatele alla grattugia a fori grossi e saltatele in padella con l'olio e l'aglio intero per pochi minuti, salate, pepate e aromatizzatele con l'origano e la maggiorana, eliminate l'aglio.
Stendete la sfoglia e bucherellate il fondo con i rebbi della forchetta, spalmatela di crescenza completamente e infine distribuite le zucchine su tutta la superficie, arrotolate la sfoglia partendo dal lato lungo, chiudete le estremità e adagiate il rotolo su una teglia ricoperta di carta forno, mettendo il lato con la chiusura sulla teglia, poi praticate con un coltello dei leggeri tagli sulla sfoglia, spennellate con l'uovo sbattuto e infornate a 180° per circa 25-30 minuti, finchè non è ben dorato.
Fate raffreddare completamente il rotolo, poi tagliatelo a fettine di circa 1 cm.


domenica 13 luglio 2014

Clafoutis di prugne

Il clafoutis è uno dei dolci estivi che mi piace di più, è vero la ricetta originale prevede le ciliegie, ma io l'ho sempre fatto anche con le pesche, le prugne e le albicocche, non sarà l'originale ma è un dolce delizioso e perfetto per consumare la meravigliosa frutta che l'estate ci dona. Lo stampo ideale per cuocerlo è in una teglia di ceramica dai bordi rialzati, va bene anche di vetro, ma se non l'avete cuocetelo in uno stampo a cerniera di 22/24 cm. Mi hanno regalato tantissime prugne dolcissime e succose, ho pensato immediatamente al clafoutis, immerse in quella meravigliosa pastella stile crêpe, diventano un dolce meraviglioso per concludere perfettamente una cena d'estate.






Ingredienti

500 gr prugne
100 gr farina
1/2 bustina lievito vanigliato
3 uova
1 pizzico sale
70 gr zucchero
2 dl panna
1 dl latte
40 gr mandorle a lamelle
burro per ungere lo stampo
zucchero a velo

Imburrate la tortiera di ceramica, lavate e tagliate a metà le prugne, eliminate il nocciolo e poi tagliatele ancora a metà, disponetele sul fondo dello stampo, ben vicine tra loro. Preparate la pastella, sbattete con una frusta le uova col sale, poi unite la panna, il latte, lo zucchero e infine la farina col lievito, sbattete bene fino ad ottenere una cremina senza grumi, versatela sulle prugne, terminate con le mandorle. Cuocete a 180° per circa 35 minuti, finchè la superficie sia ben dorata, fate raffreddare il clafoutis e poi spolverizzatelo con lo zucchero a velo.

domenica 29 giugno 2014

Torta salata speck e brie con indivia caramellata

Ultima domenica di giugno e sembra di essere in autunno, piove e fa freddo, una giornata terrificante per una metereopatica come me che ama il sole e il caldo! Ci sta pure una torta salata dai sapori un po' forti e intensi, quasi invernali...ma con questa temperatura mangiabilissima! Speck e brie sono un'accoppiata classica ma con l'aggiunta dell'indivia caramellata il sapore ci guadagna, si può gustare anche in questa strana estate che stenta a cominciare...








Ingredienti

1 rotolo pasta sfoglia
5/6 fette speck
2 cespi indivia belga
sale e pepe q.b.
1 cucchiaio olio evo
1 cucchiaino miele
150 gr brie
2 uova
50 gr parmigiano grattugiato
150 ml panna o latte

Accendete il forno a 180°

Lavate e tagliate a listarelle l'indivia, cuocetela in padella per circa 5 minuti con l'olio, sale e pepe e il cucchiaino di miele, quando è cotta ma non sfatta, levatela dal fuoco e mettetela da parte.
Srotolate la pasta sfoglia e adagiatela in una teglia bassa, bucherellate il fondo con una forchetta e rivestite la base con le fette di speck, coprite con l'indivia e guarnite con il brie a pezzetti. Sbattete le uova con sale e pepe, il parmigiano e la panna, versate la cremina sulla torta e infornate per circa 25 minuti, finchè non ha fatto una bella crosticina.

venerdì 27 giugno 2014

Insalata di grano alla curcuma con lenticchie, pesche e salmone affumicato

Oggi ho cucinato il grano in insalata, a me piace tantissimo, è leggero, saziante e digeribile, perfetto per un pasto nutriente e sano, si può condire come più ci piace, a me è venuta questa idea di abbinarlo con le lenticchie, le pesche e il salmone, forse un azzardo, ma fidatevi che il risultato è delizioso, intrigante e sorprendente! Se amate come me gli abbinamenti con la frutta, provatelo e lasciatevi conquistare!




Ingredienti per 8 persone

500 grano Ebly
1 cucchiaino curcuma
100/150 gr lenticchie piccole
1 l brodo
1 foglia di alloro
4 pesche
200 gr salmone affumicato
4/5 foglie basilico
2 cucchiai mandorle a scaglie
sale e pepe q.b.
olio evo q.b.
un po' di succo di limone per il salmone

Mettete a mollo per un'ora le lenticchie, poi scolatele e lessatele per circa 20/25 minuti nel brodo con la foglia di alloro. Lessate il grano in acqua bollente salata con la curcuma secondo le istruzioni, poi scolatelo e passatelo sotto l'acqua fredda, mettetelo da parte. Quando le lenticchie sono cotte, passatele anch'esse sotto l'acqua fredda e unitele al grano, condite con un bel giro di olio evo. Sbucciate le pesche e tagliatele a dadini, riducete il salmone a listarelle e spruzzatelo con un po' di succo di limone, aggiungete questi ingredienti al grano e terminate con le foglie di basilico sminuzzate e le mandorle, salate e pepate e aggiungete olio al bisogno. Conservatela in frigo fino al consumo.


giovedì 26 giugno 2014

Fusilli freddi con zucchine, feta, menta e pistacchi profumati al limone

Vi lascio anche oggi una ricettina veloce e facile, perfetta da mangiare a casa ma anche da portare al lavoro, il bello della pasta fredda è proprio questo, che si può preparare in anticipo e in abbondanza e poi consumarla dove più ci piace. E' una pasta in verde, zucchine, menta, pistacchi...che meravigliosa combinazione, con l'aggiunta poi della feta e della scorza di limone, diventa un connubio profumatissmo e freschissimo per la vostra pasta...deliziosa!





Ingredienti per 6

500 gr fusilli
400 gr zucchine
1 spicchio aglio
1 cucchiaio olio evo
sale e pepe q.b.
200 gr feta
100 gr pistacchi sgusciati
un pugno di menta
1 limone bio la scorza
olio evo q.b.

Lessate la pasta in abbondante acqua salata con un cucchiaio di olio e scolatela un minuto prima del tempo di cottura, passatela immediatamente sotto l'acqua fredda per fermare la cottura e mettetela in una ciotola, conditela con un filo d'olio ancora, così che non si attacchi.
Lavate e spuntate le zucchine, tagliatele a dadini e saltatele brevemente in padella con un cucchiaio d'olio e lo spicchio d'aglio, salate e pepate, mettete da parte. Sgusciate e tritate grossolanamente i pistacchi, tagliuzzate la menta e riducete a cubetti la feta, aggiungete questi ingredienti alla pasta e aromatizzate con la buccia del limone grattugiata, condite con un filo d'olio e un po' di pepe, mescolate bene il tutto e servite.

martedì 24 giugno 2014

Riso freddo melone,ceci, feta e pomodorini

Ecco un'altra fresca e gustosa idea per un pranzo o una cena d'estate...il riso freddo in insalata, ma non il solito, classico, banale, riso freddo, no no, un connubio di sapori speciali, per dare un tocco di personalità al riso bollito. Melone, feta, ceci e pomodorini con l'aggiunta del basilico, renderanno speciale la vostra nuova insalata di riso di questa estate 2014!




Ingredienti per 6/7 persone

500 gr riso parboiled
1 melone retato
200 gr feta
250 gr pomodorini cherries
200 gr ceci lessati
sale e pepe q.b.
olio evo q.b.
5/6 foglie basilico

Lessate il riso in acqua bollente salata secondo le istruzioni, scolatelo e passatelo sotto l'acqua fredda.
Tagliate a metà il melone, privatelo dei semi e ricavate tante palline con l'apposito attrezzo oppure tagliatelo a dadini, mettetelo in una ciotola insieme ai ceci scolati e sciacquati e ai pomodorini lavati e tagliati in quarti, salate, pepate e condite con un giro di olio, poi aggiungete il riso freddo, la feta e il basilico sminuzzato, eventualmente ancora un po' di olio, mescolate per bene e servite.

lunedì 23 giugno 2014

Cous cous al limone con le melanzane

La cosa bella della cucina d'estate è preparare tante insalate sfiziose, lasciare libera la fantasia e sperimentare sempre nuovi abbinamenti! Tra le insalate facili e veloci da preparare anche con largo anticipo c'è il couscous, questo cereale meraviglioso che si presta a innumerevoli varianti...oggi l'ho fatto così, cotto in acqua e succo di limone e arricchito da melanzane, pomodorini, cetrioli, olive nere, menta e prezzemolo...un piatto decisamente vegano ma ricco di gusto e freschissimo! Perfetto per un pranzo o una cena d'estate...provatelo, è delizioso!




Ingredienti per 6/7 persone

500 gr couscous
2 limoni 
1 noce di burro
2 cucchiai olio oliva
4 dl acqua
1 cucchiaino sale

1 melanzana grande
1 spicchio aglio
2 cucchiai olio evo
sale e pepe q.b.
1 cetriolo grande
250 gr pomodorini cherries
2 manciate olive nere
prezzemolo fresco
menta fresca
olio evo per condire q.b.

Mettete il couscous in una terrina, portate a ebollizione l'acqua con l'olio, aggiungete il sale e alla fine la noce di burro, versate sul couscous e unite il succo dei limoni, coprite con un canovaccio e fate riposare almeno 10 minuti.
Lavate e spuntate la melanzana, tagliatela a fettine di 5mm e poi in quarti, cuocetela in padella con l'olio e l'aglio finchè non sia ben dorata, salate e pepate, poi mettete da parte eliminando l'aglio.
Lavate e tagliate in quarti i pomodorini, salateli un pochino, riducete il cetriolo in brunoise (dadini piccolissimi), tritate grossolanamente le olive, il prezzemolo e la menta.
Con una forchetta sgranate il couscous, poi conditelo con tutti gli ingredienti, mescolate per bene ed assaggiatelo per capire se manca di qualcosa, eventualmente aggiungete ancora olio e limone.